CRM Open Source

Le migliori piattaforme CRM Open Source per il 2023

Perché scegliere un CRM Open Source?

In virtù di una sempre più crescente esigenza di personalizzare la gestione delle relazioni con i propri clienti, pur avendo, spesso, già stanziato un adeguato budget per poterle potenzialmente accettare, molte imprese italiane ed internazionali hanno deciso di declinare le offerte dei maggiori vendor tecnologici in circolazione, optando, invece, per l’implementazione di un software CRM Open Source.

La decisione di avvalersi di un CRM Open Source non deve, però, essere presa alla leggera, in quanto non è una soluzione adattabile a qualsiasi tipo di realtà. Deve essere valutata attentamente, sia  in termini di costi, complessità, manutenzione e facilità d’uso che in funzione degli specifici obiettivi da raggiungere e delle risorse umane ed economiche a propria disposizione. L’idea di comprare un software e poterlo modificare a proprio piacimento è senz’altro molto stimolante ma, farlo senza preoccuparsi di avere nella propria organizzazione le competenze necessarie per sfruttare al meglio le potenzialità di questa scelta, potrebbe rivelarsi un errore fatale.

Cosa si intende per CRM?

Molti credono che il CRM sia solo un software. Niente di più sbagliato. Non basta comprarne uno per rendere più fluide ed efficienti le interazioni con i propri clienti ed avere una visibilità a 360° sull’andamento del proprio business. In realtà, il CRM (Customer Relationship Management) è, più propriamente, un processo orientato al cliente, indotto da una strategia e declinato sui propri specifici obiettivi di business (vendita, post-vendita e marketing) mediante l’utilizzo di una o più tecnologie. In altre parole, per CRM si intende l’insieme dei processi, delle strategie e delle tecnologie volte ad ottimizzare la gestione delle relazioni con i propri clienti.

CRM Open Source vs CRM Closed Source

Una piattaforma CRM, come, peraltro, qualsiasi altro tipo di software, può essere Open Source oppure Closed Source, a seconda se il suo codice sorgente sia o non sia condiviso pubblicamente. Nel primo caso, l’utente può visionare e modificare a proprio piacimento il codice sorgente mentre, nel secondo, può solo utilizzare il programma, senza poterlo modificare. E’ bene specificare che il termine open source non significa necessariamente che il software eseguibile sia ceduto gratuitamente ma implica la disponibilità gratuita del il suo codice sorgente.

Sebbene siano molto potenti, la maggior parte dei software CRM in circolazione sono sistemi chiusi, ovvero con restrizioni piuttosto importanti sulla maggior parte delle proprie funzionalità. Questo significa che, se gli obiettivi di una determinata azienda sono nella media, è senz’altro consigliabile acquistare un software proprietario (“pronto all’uso”), al fine di gestire agevolmente, previa configurazione iniziale, tutte le proprie esigenze di base. Se, invece, l’obiettivo è quello di implementare in azienda un sistema perfettamente adattabile al proprio business e, soprattutto, altamente scalabile e flessibile, è senz’altro preferibile optare per un software open source.

Pur non pretendendo di essere del tutto esaustivi (sono davvero innumerevoli i tools in circolazione!), abbiamo comunque provato a stilare una short list dei software CRM open source, a nostro avviso, più promettenti e che, in termini di flessibilità, scalabilità e facilità d’uso, hanno suscitato un unanime plauso da parte di utenti e sviluppatori.

I 5 migliori CRM Open Source per il 2023

SuiteCRM

SuiteCRM è un software open source utilizzato per gestire i processi di vendita (gestione delle opportunità e delle pipeline di vendita), post-vendita (gestione dei contatti) e marketing (E-mail Marketing e Marketing Automation), con una bassa curva di apprendimento e di facile configurazione, Funziona su tutti i sistemi operativi esistenti: Windows, OS/X, Ubuntu, Android, iOS.

Vtiger

Vtiger CRM consente di gestire agevolmente le proprie campagne di marketing e di tenere traccia delle interazioni con lead, prospect e clienti. Tra le sue molteplici funzionalità, è senz’altro importante segnalare l’utilissima integrazione con Gmail, che permette di visualizzare l’intero profilo e la cronologia delle interazioni con un contatto direttamente all’interno del proprio account di posta elettronica. È il CRM Open Source più scaricato su SourceForge, con oltre 4,5 milioni di download.

Odoo

Odoo è una piattaforma multifunzionale progettata per soddisfare le esigenze di qualsiasi azienda, indipendentemente dalle dimensioni. Integra le classiche funzionalità di un software CRM, quali, ad esempio, la gestione dei contatti, delle opportunità o l’E-mail Marketing, con una serie di strumenti amministrativi aziendali utili per la gestione degli ordini di acquisto, della contabilità e dei progetti.

OroCRM

OroCRM è senz’altro il CRM Open Source più flessibile in circolazione. Essendo stata sviluppata in PHP (framework Symfony2), modificare la piattaforma in funzione delle proprie specifiche esigenze è relativamente facile ed economico. Offre utili strumenti per la gestione dei clienti, la creazione di report e potenti integrazioni di terze parti.

vtenext

vtenext è un software CRM Open Source con un potente motore di Business Process Management (BPMN) che consente di automatizzare i processi e di mettere in comunicazione tutti i dipartimenti aziendali. Fornisce report dettagliati ed analisi statistiche accurate. Interviene in ogni singolo step del ciclo di vita del cliente, mettendo a disposizione dei propri utenti una serie di funzionalità per la gestione di ogni fase del processo (vendita, post-vendita e marketing).


Pubblicato

in

da

Tag: